«

»

Mag 15

invito a intervisione aprile e verbale intervisione gennaio

 

 L’Associazione S.I.A.M.A. di Imperia             E                               L’Associazione A.M.A.Li – Onlus

Invitano i facilitatori di gruppi di auto mutuo aiuto a partecipare all’intervisione, che si terrà ad Imperia,  Via Buonarroti, 46 (Ex terza Circoscrizione)

mercoledì 15 aprile 2015 alle ore 16,15

L’intervisione è il gruppo di Auto Mutuo Aiuto dei  facilitatori di gruppi A.M.A., il “luogo” dove si possono condividere, con la certezza di essere capiti, le proprie fatiche, i  dubbi, le difficoltà, i progressi delle persone che partecipano ai gruppi  e conoscere le altre realtà A.M.A. che vivono sul territorio, scambiandosi il materiale divulgativo ed inserire il proprio gruppo nella mappatura dell’associazione A.M.A.Li.  per aiutare le persone a trovare il gruppo del quale hanno bisogno.

Per questo vi invitiamo a visitare il sito, nato  per dare visibilità alle realtà esistenti: www.automutuoaiuto-liguria.it  

Grazie a questo incontro, che avrà nuovamente  la supervisione della Dottoressa Anna Vio dell’ASL 1 Imperiese, che collabora attivamente con le associazioni SIAMA ed A.M.A.Li , sarà  possibile  individuare insieme agli altri facilitatori, lavorando in rete, ambiti in cui un gruppo A.M.A., soprattutto in un momento socialmente difficile e complesso come questo, può essere di sostegno ed inoltre lavorare sulle realtà già esistenti sul territorio.

Partecipare non costa nulla, se non donarsi un po’ di tempo, regalarsi uno spazio per crescere e sostenersi a vicenda.

Di seguito il verbale dell’intervisione del 14 gennaio 2015.

 Vi aspettiamo!

I facilitatori dei gruppi A.M.A.

 

Per informazioni:    Cell.  Stefania 328/4327054                       Cell. Maria 346/8254086 

Mail:  associazioni: associazione.siama@libero.it                    info@automutuoaiuto-liguria.it 

 

________________________________________________________________________________________

VERBALE INTERVISIONE FACILITATORI DI  IMPERIA E PROVINCIA DEL 14/01/15

Hanno partecipato sia facilitatori dei gruppi A.M.A. dell’Associazione SIAMA di Imperia che partecipanti a gruppi A.M.A. di altre realtà.

Il gruppo misto (Per persone con solitudine, separazione, dipendenza affettiva);

Il gruppo “Perle Viola”,  per donne con vissuto di violenza;

Il gruppo“Peace & Love”,  gruppo per persone con disabilità, inserite nel mondo del lavoro;

Il neonato gruppo per l’elaborazione del l lutto “Verso l’alba” ;

2 rappresentanti dei Co.Da di Sanremo (Co-dipendenti anonimi);

La supervisione del tavolo dei facilitatori  è affidata alla  Dott.ssa Anna Vio e il presente verbale redatto da Simona Bottino, facilitatore del gruppo “Verso l’Alba”.

Dopo un riepilogo degli argomenti trattati la volta scorsa, prende la parola Stefania Bandini (Presidente dell’Associazione SIAMA) presentando la sua attuale difficoltà nel portare avanti il carico di lavoro che alla sua figura compete, manifestando l’esigenza di un rinnovo attraverso nuove forze giovani all’interno dell’associazione stessa.

Inoltre pone ai partecipanti una domanda specifica su un argomento che la volta precedente era stato toccato (in particolare confrontando le diverse esperienze dei gruppi A.M.A. e dei Co.Da), ossia se l’organizzare attività extra-gruppo, come la partecipazione a piccoli eventi culturali o ricreativi, possa inquinare la partecipazione al gruppo di per sé.

Le risposte sono state pressoché unanimi nel dire che le uscite extra-gruppo sono positive in quanto rappresentano un’ ulteriore occasione di sostegno nell’affrontare le difficoltà del momento e di condivisione fra persone che si sentono realmente fra “pari”.     Qualche limitazione in più c’è nell’esperienza dei Co.Da, dove momenti insieme all’esterno del gruppo non sono molto frequenti, ma se si verificano sono ben accetti, purché non vadano ad acuire il problema della dipendenza affettiva da uno o più membri del gruppo stesso.

Si dedica un po’ di tempo alla discussione di un caso specifico di un partecipante al Gruppo misto nell’ottica di individuare l’ambito più adatto in cui questa persona possa sentirsi accolta e sostenuta nel suo difficile percorso di vita, nonostante oggettivamente non si possano prevedere grandi margini di miglioramento.

Si propone infine l’organizzazione di una giornata divulgativa con lo scopo di far conoscere ad un più vasto pubblico il mondo ancora per tanti sconosciuto dei Gruppi A.M.A. e delle varie realtà simili presenti sul territorio. A tal proposito, già attraverso gli incontri di intervisione come quello odierno, ci si scambia materiale divulgativo per portare ognuno nella propria realtà l’esperienza dell’altro e contribuire a “fare rete”.  Si riflette se organizzarlo come  evento formativo organizzato dall’ ASL o  evento più a carattere divulgativo organizzato invece solo dall’Associazione.